Tu sei qui

GABBIONI METALLICI

gabbioni metallici
Martedì, 30 Ottobre, 2018

Un prodotto storico al passo con i tempi entrato a far parte della cultura ingegneristica Italiana e mondiale. 

ecco come WIKIPEDIA lo descrive : 

 

Gabbione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 
 

Jump to navigationJump to search


 

Pennelli fluviali trasversali costruiti con i gabbioni


 

Gabbionata in una foresta peruviana

Il gabbione in ingegneria è un contenitore di rete metallica riempito di ciottoli e pietre. Ideato da Egidio Palvis, Ingegnere del Corpo Reale del Genio Civile dal 1880 al 1929.

I primi gabbioni a forma cilindrica furono costruiti ed installati da MACCAFERRI , aventi lo scopo iniziale di arginare la piena del fiume Reno, nella città di Bologna.

La rete metallica è a maglia esagonale con filo ritorto per evitare che il cedimento di qualche filo faccia smagliare una parte estesa del gabbione con fuoruscita del pietrame. Questo tipo di opera è molto funzionale vista la sua adattabilità alla conformazione dei versanti. Inoltre il gabbione è molto adatto ad essere rinverdito e a favorire la vita di macro e micro invertebrati.

La costruzione del gabbione non richiede una perizia particolare. L'impatto ambientale è minimo in quanto è possibile realizzarlo col pietrame naturale del luogo. Nel tempo può ricoprirsi di terriccio sul quale spontaneamente tende a crescere la vegetazione che nasconde il manufatto.

I gabbioni fino a 30 cm di spessore sono detti materassi, o materassi Reno, dal nome del fiume nei pressi di Bologna sul quale si iniziò ad impiegarli alla fine del secolo XIX. Il materasso di tipo Reno è in genere rinforzato da maglie intrecciate trasversali.

 

© 2015 - Tutti i Diritti riservati. RAG. ANTONIO CIRINO POMICINO DI FLAVIO CIRINO POMICINO - P.Iva: 06690870636 - Credits: Posizionamento sui Motori | Insem Spa

 

Privacy Policy - Cookie Policy
Adeguato al GDPR 2018